VIETNAM - Il volo Thai Airways - Scalo a Bangkok

Foto Vietnam
VIETNAM. Il volo Thai Airways - Scalo a Bangkok
VERSO IL DELTA DEL MEKONG. Per raggiungere Mytho partiamo in barca da Saigon con l'organizzazione  della Delta Adventure Tours
VERSO IL DELTA DEL MEKONG. Da Saigon raggiungiamo in barca Mytho
DINTORNI DI SAIGON. Appena partiti ci colpiscono le numerose palafitte in lamiera in riva al fiume che contrastano con gli edifici sul retro
VERSO IL DELTA DEL MEKONG. Battelli trasportano chiatte di sabbia
VERSO IL DELTA DEL MEKONG. Durante il tragitto in barca per arrivare alla regione del Delta, ci divertiamo ad immortlare le numerose barche
DA SAIGON AL DELTA DEL MEKONG. Piccoli insediamenti e baracche si intravedono tra le alte palme
VERSO IL DELTA DEL MEKONG. Il trasporto della sabbia sul fiume attraverso chiatte, con uomini al lavoro
VERSO IL DELTA DEL MEKONG. Fiumi melmosi e rigogliosa vegetazione
VERSO IL DELTA DEL MEKONG. L'incessante vita commerciali sui fiumi

1

Powered by Amee
VIETNAMFoto 1 di 1093
VIETNAM - Il volo Thai Airways - Scalo a Bangkok
Condividi questa foto su: Condividi su Google+ Condividi su Twitter
Il volo Thai Airways - Scalo a Bangkok
Atterriamo all'aeroporto di Ho Chi Minh City a circa le 20 di sera, dopo un lungo volo con scalo a Bangkok. Nessun problema per l'hotel perché due giorni prima di partire abbiamo prenotato via fax una stanza aell'Hotel 64 (64, D Bui Vien), uno dei tre hotel gestiti da Madam Cuc, situato proprio in una delle principali vie della zona di Pham Ngu Lao, particolarmente nota tra i turisti con un budget limitato. Questa zona offre infatti molti hotel, ristoranti, bar, caffè e agenzie turistiche a buon mercato. Ovviamente abbiamo scelto questo hotel perché consigliato dalla Lonely Planet.
All'aeroporto ci attende il tassista con il cartello "Mr Pinzani" (anch'esso prenotato tramite fax direttamente all'hotel), che per la non modesta somma di 7 dollari ci conduce da Madam Cuc. Abbiamo comunque preferito questa comoda soluzione sia perché il viaggio aereo si prospettava lungo (scalo a Milano, a Bangkok), sia perché la Lonely Planet mette in guardia i turisti dai "giochetti" dei tassisti dell'aeroporto che lavorano su commissione per i vari hotel e che quindi fanno di tutto per dirottarti, una volta che sei salito a bordo, sull'hotel da cui ricevono la commissione.

L'Hotel 64 è discreto, le stanze sono dotate di aria condizionata, frigo bar, televisione e per la nostra paghiamo 15 dollari a notte. Le camere sono ai piani superiori e per raggiungerle bisogna percorrere la scala interna, ricordo ancora il loro ingegnoso sistema per alleggerire le spalle dei turisti: una fune appesa al soffitto del vano scala con un gancio all'estremità in cui vengono appesi i bagagli e poi, a mo' di argano, i bagagli vengono issati fino al piano interessato.
L'hotel è semplice e accogliente, premetto che non abbiamo conosciuto la mitica Madam Cuc, ma tante giovani ragazze che a turno si scambiavano la gestione notturna.

Appunti di viaggio
Delta del Mekong
Ho Chi Minh City
Costa centro sud
Vietnam centrale
Hanoi
Dintorni di Hanoi
Vietnam nord est
Vietnam centro nord

 
 
ARCHITETTURA&VIAGGI è una realizzazione di Sonia Piazzini e Francesco Pinzani. Tutti i contenuti quali logo, impostazione grafica, testi e fotografie sono di proprietà esclusiva degli autori del sito. Pertanto ARCHITETTURA&VIAGGI ed i suoi contenuti NON sono utilizzabili liberamente per scopi commerciali in quanto protetti dalle leggi italiane e internazionali sul diritto di autore.